A chi lasci in eredità il tuo Facebook?

Facebook lancia il “testamento digitale”. Nei profili degli utenti, come sempre in anteprima per quelli statunitensi, sarà introdotta l’opzione “legacy contact” che permetterà all’utente di nominare un gestore del proprio profilo in caso di passaggio a miglior vita.

fbgraveLa spinosa questione andava affrontata. Se la carne muore, la pelle digitale rimane in vita. Il rischio è quello di ritrovarsi una volta morti con profili saccheggiati dagli Studio Aperto o dalle Barbara D’Urso di turno, nel caso delle morti più “televisive”, magari con una foto pubblicata qua e là che non restituisce un’immagine desiderabile dello sfortunato. Non che qualche interessato si sia finora lamentato, eh. Però, come dire, oltre al danno pure la beffa.

Magari qualcuno si ritrova in una photo gallery dal titolo “l’ultimo selfie prima di morire”. Ebbene sì, esistono, basta andare sui peggiori siti web che, beninteso, sono la maggioranza.

Oppure finire come lo sfortunato Eric Meyer che, dopo aver perso una figlia in tenera età, deve anche sorbirsi l’invadenza di Facebook che, con algoritmica strafottenza, gli ricordava la sua bella bambina e la sua morte, con frasi di algoritmica stupidaggine come “è stato un anno meraviglioso“.

Insomma, il problema esiste ed è serio.

Facebook prova a metterci una toppa. Fino ad ora il FacciaLibro permetteva di congelare gli account dopo la morte ad imperitura memoria degli “amici” del defunto. Con il “legacy contact” si potrà scegliere di cancellare in automatico il profilo una volta provato il decesso dell’utente oppure destinarlo a un erede come sorta di memoriale. La persona che prenderà in gestione il profilo potrà vedere le foto e post ma non leggere chat e messaggi. All’ereditario sarà inoltre possibile cambiare la foto del profilo, accettare richieste di amicizia e gestire la timeline del vostro account Facebook.

Se volete un consiglio personale, non date in eredità il vostro profilo facebook a quell’amico troll che posta solo foto di Francesco Sole e canzoni di Povia. Poi, fate vobis.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...